Storia delle Missioni

ECUADOR

Sono stati il Presidente della Repubblica e l’Arcivescovo di Quito a interessarsi personalmente dell’arrivo dei missionari salesiani e nel 1885 intervennero presso Don Bosco. Così il 28 gennaio 1888 arriva a Quito un gruppo di missionari guidati da don Luigi Calcagno. Nel 1893 la Santa Sede crea il Vicariato Apostolico affidandolo ai Salesiani e il 23 maggio 1895 don Giacomo Costamagna viene eletto Vescovo. Nel 1896, in seguito allo scoppio della rivoluzione liberale del 1895, le case salesiane vengono requisite e i Salesiani arrestati ed espulsi in Perù. Rimase solo il coadiutore Giacinto Pancheri. Il coraggio e la fermezza di questo salesiano, conosciuto come abile costruttore di ponti e dell’acquedotto di Guayaquil, consentirono il rientro dei figli di don Bosco in Ecuador e la ripresa della attività con entusiasmo ed efficacia. A Cuenca, Guayaquil, Limon, Riobamba i figli di Don Bosco danno vita a presenze educative importanti. Cuore dell’annuncio e dell’impegno pastorale diventò il territorio degli Shuar: educazione, Vangelo e cultura locale furono le parole chiave. Mendez, Sevilla don Bosco, Taisha, Yaupi sono alcune delle opere missionarie avviate. Dal 1925, grazie all’impulso di Sr Carolina Mioletti, nel territorio shuar prende vigore anche il lavoro pastorale delle Figlie di Maria Ausiliatrice.
Figure di rilievo che operarono in Ecuador sono: Mons. Domenico Comin, don Albino Del Curto (pioniere e apostolo venerato dagli Shuar di Mendez), Mons. Luis Arroyo, mons. Josè Pintado, Suor Maria Troncatti FMA (denominata dagli Shuar “medica della selva”), don Alfredo Germani, don Giovanni e Domenico Bottasso.
Una trentina di opere, coordinate dalla sede di Quito, costituisce la presenza salesiana oggi. Accanto alle attività consuete (scuola, parrocchia e oratorio) è notevole il lavoro di formazione e cultura promosso dalle Facoltà Universitarie Salesiane di Quito, Cuenca e Guayaquil. Il Centro di Formazione permanente su don Bosco e la salesianità curato da Padre Fernando Peraza è strumento formativo straordinario a servizio di tutto il mondo salesiano latinoamericano.